Torna

Ludec Cup – Il resoconto dei tre match

08 Dicembre 2023

Anche la finale 5°-6° posto ci vede sconfitti. Il Friuli si aggiudica la gara con il punteggio di 74-69. I ragazzi piemontesi non partono benissimo, lasciando scappare da subito i friulani e finendo il primo quarto con un pesante -13. Nel secondo quarto il distacco sì dilata fino al -19 per poi chiudere sul -10.

Dal terzo quarto, però,  la partita assume un risvolto diverso, macinando punti su punti e mordendo in difesa. Infatti, l’ultimo quarto è quello giocato meglio, in difesa ed attacco, facendo avvicinare fino al -1 i piemontesi. Nelle battute finali, un paio di errori pesano come un macigno, consegnando la meritata vittoria  ai pari età friulani.

Bella esperienza per i nostri futuribili atleti e, come sempre, forza Piemonte!

Friuli – Piemonte 74-69 (25-12, 15-18, 11-11 e 23-28).

Bisognani 2, Galliati 8, Costamagna 10, Gilli 6, Spetz 9, Regruto 9, Olomo 6, Begni (inf), Bellone Monico 7, Obakhavbaye 8, Plesca 4,  Dusio. 

All. Ferrero, RTT Cardile, Dir. FIP Caputo

SECONDA PARTITA

Nonostante la buona, ottima partenza, il Piemonte esce sconfitto dalla partita giocata contro il Veneto di oggi pomeriggio.

Dopo una partenza bruciante di Bellone, mettendo in mostra le sue qualità offensive, il Piemonte mantiene il vantaggio sui veneti fino a fine secondo quarto, venendo raggiunti e superati di 3 lunghezze poco prima dell’intervallo. La difesa quest’oggi è ben diversa da quella messa in campo nella partita giocata con la Toscana, facendo sperare per il meglio.

Il terzo quarto, purtroppo, inizia con 4 scelte non esattamente tra le migliori e il distacco aumenta fino a 9 punti, per poi dilatarsi man mano fino oltre i 20 punti, nonostante i 16 punti di Regruto.

A fine gara il tabellone segna Piemonte-Veneto 79-61.

Certo il risultato non ci ha sorriso, ma l’atteggiamento in campo è stato decisamente migliore della partita di apertura di ieri. Peccato per l’infortunio in pieno riscaldamento per Begni che, mettendo il piede su un pallone vagante, è caduto, procurandosi un vistoso ematoma al fianco destro con forte dolore durante la normale deambulazione. L’esame radiografico in P.S. dirà sicuramente di più nelle prossime ore.

Domattina finale 5-6 posto contro la perdente di Emilia-Friuli di questa sera.

Piemonte/Toscana 61-79 (20-17, 11-17, 10-25 e 20-20)

Piemonte: Bisognani 6, Galliati, Costamagna 8, Gilli, Spetz 7, Regruto 16, Olomo 6, Begni (inf), Bellone Monico 12, Obakhavbaye 6 Plesca, Dusio. 

All. Ferrero, RTT Cardile, Dir. FIP Caputo

PRIMA PARTITA

Inizia con una brutta partita la Ludec Cup 2023 dei giovani piemontesi.
I pari età della Toscana impongono un ritmo energico, intenso e con un’asfissiante difesa si prendono la partita fin dalle prime azioni.
La maggior prestanza fisica del Piemonte, in termini di centimetri di altezza, non ha assolutamente inciso sul controllo dei rimbalzi offensivi, tantomeno per quelli difensivi. Ben 38 palle perse e parecchi tiri liberi sbagliati hanno contribuito al pesante passivo.
Al di là della tecnica, un atteggiamento troppo remissivo ha fatto sì che la Toscana prendesse via via sempre più fiducia. Prossima gara sabato pomeriggio contro la selezione veneta.

Piemonte/Toscana 60-100 (19-34, 12-18, 14-22 e 15-26).
Bisognani 6, Galliati 14, Costamagna 9, Gilli 6, Regruto 2, Olomo 2, Begni 5, Bellone Monica 3, Pbakhavbaye 3, Plesca 4, Dusio. All. Ferrero, RTT Cardile, Dir. FIP Caputo