Torna

Documenti - C.U. - Ufficio Stampa

Serie B femminile:  campionato a tre velocità

14 Dicembre 2023

Il 9° turno di andata, penultimo prima della pausa natalizia, ci consegna un campionato diviso in 3 tronconi, dove tutto ovviamente è ancora possibile, ma molto sembra già preventivabile. Curiosamente, a fare la differenza sono gli attacchi, con la sorpresa BKB e la capolista Pegli nettamente sopra i 70 segnati (73.5 vs 72.4), seguite da Cuneo (70.1) e Derthona (68.8), non a caso le squadre che sembrano volersi staccare dal resto del gruppo. Non che scherzino nemmeno in difesa, dove il Derthona (50.4) brucia momentaneamente la corazzata ligure (50.5), mentre il sempre ostico Venaria (51.5) precede nettamente Cuneo (55.5) e BKB (60.1). Anomalo il calo della Biellese, che brilla col 5° miglior attacco (56.4) ma presenta anche la peggior difesa (66.2), anche oltre i 64.6 del fanalino Novara.

Ma è proprio la BIELLESE a mettere a segno il colpo di giornata, andando a sbancare il parquet del KANGAROOS; segnano solo in 5 per la compagine laniera, ma la resa del trio di esterne (53 totali) è pari all’intero roster avversario, con Tombolato(20), Ravinetto (19) e Trucano (14) a rendere vani gli sforzi delle cangurine, che stavolta trovano la continuità di Ricci (21), le bombe di Vairo (11) e poco altro. Una vittoria che vale l’aggancio al gruppone a quota 8, più vicino alla coda del quartetto in fuga che al terzetto sempre più attardato in fondo.

Dicevamo della testa… Resta solitario in vetta l’imbattuto PEGLI, pur scontando il turno di riposo, e si avvicina alle sue spalle la BKB TORINO, guidata dalle sue lunghe Stejskalova (21) e Cambiaso (12) al primo break (12-24); quando Pieroni, Ravinale e Bechis (11) risalgono sino al -2 (25-27) si scatena Miele (14) che riporta il vantaggio esterno al +15 (28-43), dilatato poi ancora dalle bombe di Cabonatto e Ricino al +28 (45-73), prima che i tiri pesanti di Giaccardo (10) e Mola e le iniziative della ex Brizzi lo riportassero sotto le venti lunghezze.

Molto combattuta la gara di CUNEO, dove le bombe di Grasso e la solita stoica Mortera (21) spingono il VENARIA sino al +6 (19-25), prima che Samokhvalova (10)  e Ngamene (14) si riportassero prima in parità e poi, sulla spinta dei 4 tiri pesanti di Bruschetta (12) e col ritorno di Avagnina (23), addirittura ad un ingeneroso +16 (55-39), ridotto infine da Mortera e Maura Colucci (12) ad un più congruo -10 finale.

Senza storia la gara di Castelnuovo, con le giovani del DERTHONA che viaggiano ad un ritmo troppo alto per l’incerottato NOVARA, con Catto (12) e Bernetti (10) coadiuvate da Farabello (12) e Bassi (11) per una gara decisa già dalla prima frazione (22-8), malgrado gli sforzi di Biondi (11) e Bove (11).

Va al PASTA la gara più combattuta decisa dalla miglior Beatrice Moisa  stagionale (19) contro un VERCELLI capace, e non solo oggi, di fare la tela e disfarla, novella Penelope, perdendo un altro arrivo in volata, arrivi che invece, evidentemente, sembrano arridere meglio a Lancini e compagne. Eppure Bracco (16) e Acciarino (15) avevano segnato la strada, seguite da Bouchefra (10) e Deangelis (10), ma a volte basta un risultato per ribaltare una stagione… 

9a AND.: Area Pro – BKB Torino 57-75, Cuneo – Venaria 63-53, Derthona – Novara 77-39, Kangaroos – Biellese 53-63, Pasta – Vercelli 62-58. Rip.: Pegli. 

CLASSIFICA: 

Pegli* (8/0) 16;

BKB Torino* (7/1) 14; 

Granda Cuneo* (6/2), Derthona Lab*(6/2) 12; 

Venaria* (4/4), Kangaroos Moncalieri* (4/4), Biellese (4/5), Pasta (4/5) 8; 

Area Pro 2020* (1/7), Vercelli* (1/7) 2; 

Novara* (0/8) 0. 

*1 gara in meno.

9a AND.: BKB Torino – Kangaroos, Pegli – Pasta, Novara – Cuneo, Venaria – Area Pro, Vercelli – Derthona. Rip.: Biellese.